MOSTRA PERMANENTE

Mostra permanente / Museo urone-wendat

Territori-Memorie-Conoscenze

La storia di una cultura sempre vivente e di oggetti caratterizzati da una memoria tangibile: è questo che il visitatore è chiamato a scoprire nella mostra permanente del Museo urone-wendat. La mostra presenta, in modo interattivo, una raccolta delle più rare, che consente di entrare nel cuore della cultura wendat ed esplorare i temi dei territori, delle memorie e delle conoscenze.

È attraverso l’affresco che racconta la creazione del mondo che il viaggio nel tempo ha inizio. Dietro alla foresta che accoglie i visitatori viene raccontata la storia di questo popolo.

Più in disparte dalla mostra permanente, si profila un percorso ludico ed educativo. Giovani e meno giovani possono apprendere con attività didattiche, immagini e testi d’archivio, oltre a giochi proposti su diversi terminali interattivi.

Benvenuti tra noi!

 

 

Mostra permanente / Casa Tsawenhohi

Hatiyuwa:nenhs (I Grandi Uomini): Nicolas Vincent Tsawenhohi (1769-1844)

Nicolas Vincent Tsawenhohi era uno dei grandi diplomatici della Nazione degli Uroni-Wendat. Inoltre, come tutti quelli della sua nazione all’epoca, era un cacciatore (anche di pellicce) e un pescatore, che conosceva minuziosamente il territorio urone-wendat: il Nionwentsïo. Nominato Capo di Guerra nel 1803 e poi Gran Capo nel 1811, egli era, innanzitutto, un urone-wendat che si impegnava e lottava al fianco di grandi uomini della sua nazione per il bene della sua comunità e del suo territorio. È nella casa dove visse che vi invitiamo a incontrare Nicolas Vincent Tsawenhohi e, guardando attraverso le finestre, a dare un’occhiata alla sua epoca.